Riflessione n°1 in Re minore, ovvero quando troppa controcorrente equivale alla corrente.

Mentre lavoravo mi è tornata in mente una vignetta umoristica vista anni fa su una nota rivista settimanale di enigmistica (proprio per non fare pubblicità), che raffigurava un omino davanti ad una porta sulla quale era posto un cartello con la scritta:

“Circolo degli anticonformisti, è obbligatorio presentarsi con la barba incolta, la sciarpa e il cappotto usato”

La vignetta mi divertì, ma con il passar del tempo, dopo aver visto tante cose e tante persone, ho pensato: “chi ha fatto quella vignetta è un genio”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...